Dal 6 al 15 maggio torna a Combai È Verdiso la rassegna nel cartellone della Primavera del Prosecco.

Abbiamo già visto la scorsa settimana che le mostre nel cartellone della Primavera del Prosecco trattano molti altri vini di qualità del territorio oltre al Prosecco e infatti…

Il Verdiso

Tra questi il Verdiso IGT è uno dei vitigni autoctoni più antichi della Pedemontana, se ne ha certificazione addirittura dal 1788!

Il suo impianto fu infatti imposto ai coloni dell’Abbazia di Follina a partire da quell’anno.

“Il vino Verdiso è di colore giallo paglierino scarico, con riflessi verdognoli, dall’odore tenue, speziato, delicatamente fruttato con caratteristico sentore di verde. Il sapore è secco, vivace, asprigno, con ricordo di mela acerba e retrogusto leggermente amarognolo. La vinificazione: generalmente l’uva di Verdiso viene mescolata con quella bianca di collina, in particolare prosecco e bianchetta. Entra nella composizione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e nella realizzazione degli spumanti. Va servito alla temperatura di 10 °C se tranquillo, intorno ai 6 °C se frizzante. È di media alcoolicità, godibile a tutto pasto con cibi leggeri, antipasti magri, pesce e crostacei, risotti primaverili.” (Dal sito Combai.it)

L’antefatto

Nel 1988, durante lo svolgimento della tradizionale Festa dei Marroni di Combai, il Verdiso fu proposto come vino da bere con i marroni e nel 1989 venne organizzata la prima edizione della manifestazione “E’ Verdisio”.

Ma la riscoperta e valorizzazione di questo particolare vitigno, tipico delle colline di Combai, è da attribuire a un gruppo di produttori che, nel 1991, si sono riuniti in un’associazione che con la Pro Loco di Combai sono le colonne portanti della kermesse giunta ormai alla 31^ edizione.

Amici del Verdiso

L’intento dell’associazione è stato fin dall’inizio quello di recuperare questo vitigno non solo nella sua produzione e diffusione ma anche a promuoverne la storia che porta con sé, legata indissolubilmente al territorio di Combai, in primis, e della Pedemontana trevigiana.  

L’Associazione Amici del Verdiso ha da subito predisposto un disciplinare di autoregolamentazione e realizzato una rilevazione delle produzioni esistenti, coniando un marchio d’origine e di garanzia; successivamente ha programmato uno studio triennale dell’Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano, per l’individuazione delle zone maggiormente vocate alla produzione e per la definizione delle caratteristiche del vino.

La 31^ edizione

Come ormai si conviene a questo tipo di mostre la rassegna verrà aperta ufficialmente sabato 7 maggio alle 18.00 parallelamente all’inaugurazione della Mostra “Diffrazioni, il sentiero che si fa destino”, 40 scatti in cui i ragazzi raccontano il territorio.

In realtà già da venerdì la mostra del vino sarà aperta dalle 20:00 con La Paella di Uly e Piero che sarà la prima di diverse serate culinarie con dei temi specifici che vanno dai piatti tipici della tradizione culinaria veneta come i Risi e i Bisi e il Prato è servito, senza disdegnare il pesce, appunto, che ben si abbina al Verdiso.

Ma le occasioni di degustazione saranno molteplici e si intersecheranno con eventi all’aria aperta e passeggiate alla scoperta del territorio.

Passeggiando tra le rive

Questa, per esempio, è un’occasione fantastica per scoprire la zona del Verdiso.

Si svolgerà domenica 8 maggio con due partenze programmate per le 9:30 e le 11:30 in gruppi accompagnati da un esperto del luogo con degustazioni all’aperto presso le 3 aziende agricole locali di due calici di Verdiso e box pic-nic con prodotti tipici. L’ultima tappa sarà in Piazza Brunelli con un brindisi!

Il percorso è di circa 7 km non adatta a passeggini della durata prevista di circa quattro ore.

Sabato 14 maggio alle 17:30, invece, è prevista un Escursione tra rive, boschi e borghi antichi e domenica 15 maggio alle 10:00 ci sarà “Tra i filari con…”una passeggiata con il viticoltore per scoprire i segreti del vigneto; anche in questa occasione è prevista una degustazione in vigna. In entrambi i casi, al termine dell’escursione, sarà poi possibile mangiare presso lo stand enogastronomico.

Non solo enogastronomia e passeggiate

Ci piace ricordare, tra i vari eventi, l’incontro di mercoledì 11 maggio alle 20:30 con il maestro Marco Tagliaro. Combai celebra nuovamente il suo illustre cittadino d’adozione con una mostra che è già stata inaugurata sabato 30 aprile e che sarà visitabile fino al 29 maggio presso Saletta Giovanni Barbisan in Piazza Squillace.

Mostra Memorie di Marco Tagliaro – 1967-2019 volti e vedute

Sintetizzare brevemente la figura di Marco Tagliaro è praticamente impossibile non solo per la mole e la qualità della sua produzione artistica ma anche per la sua eclettica personalità.

Miranese di nascita e di formazione Tagliaro, nel 1966 scopre Combai e vi soggiorna per eseguire il dipinto Valsana, di lunga elaborazione. Da quel tempo Combai diventa una meta regolare e vi risiede, a periodi, dipingendo, per poi trasferirsi definitivamente nel 1974.

Anche se la parola “definitivamente” non corrisponde proprio all’anima curiosa del pittore. Infatti, come spesso succede agli artisti, mossi da quella sete di vedere e conoscere insita nelle loro opere, anche Tagliaro cerca nell’altrove nuovi spunti ed esperienze. Viaggia molto, in centro e sud America, dal ’75 usa passare alcuni mesi invernali nel sud d’Italia e in Sicilia in particolare. Dal 1991 risiede per lunghi periodi in Thailandia paese con cui entra in profonda simbiosi.

Ma è a Combai che ritorna sempre e Combai lo accoglie e lo celebra con mostre e presentazioni.

Come in questa ultima occasione con una mostra che evidenzia il profondo legame tra il maestro e la pedemontana tutta, l’equilibrio tra arte, natura, ambiente e i suoi abitanti.

Come dicevamo la mostra di Marco Tagliaro sarà aperta dal 30 aprile al 29 maggio con i seguenti orari:
Venerdì 15:00-19:00
Sabato 10:30-12:30 / 15:00-18:00
Domenica 10:30-12:30 / 15:00-18:00

Il programma completo

Ma ecco il programma completo di “È Verdiso” con tutti i link diretti di prenotazione.

Vi consigliamo comunque di seguire gli aggiornamenti delle pagine Facebook e Instagram della Pro Loco Combai e non perdete d’occhio il nostro sito e le nostre pagine social: sarete così sicuri di non perdere nessun evento dell’Alta Marca Trevigiana e in particolare della Primavera del Prosecco Superiore!

IL PROGRAMMA

Venerdì 6 maggio
ore 20:00LA PAELLA di Uly e Piero
Piatto della serata paella di carne e pesce.
Solo su prenotazione telefonica (anche da asporto).

Sabato 7 maggio
ore 16:00 – APERTURA MOSTRA
Con possibilità di degustare il Verdiso accompagnato da prodotti tipici locali.
ore 18:00 – APERTURA UFFICIALE
Apertura ufficiale della 31° Edizione “E’ Verdiso” e della Mostra “Diffrazioni, il sentiero che si fa destino”, 40 scatti in cui i ragazzi raccontano il territorio.
ore 20:00 – APERIpiazza
Aperitivo comodamente seduti in Piazza Brunelli, musica con DJ, cicchetti e panino gourmet.

Domenica 8 maggio
ore 09:00 – PASSEGGIANDO TRA LE RIVE
Un’escursione tra i vigneti del Verdiso. Partenza dalle ore 9:30 alle 11:30 in gruppi accompagnati da un esperto del luogo con degustazioni all’aperto presso le 3 aziende agricole locali di due calici di Verdiso e box
pic nic con prodotti tipici. L’ultima tappa sarà in Piazza Brunelli con un brindisi! Percorso di circa 7 km non adatta a passeggini, durata 4 ore.
Costo a persona: €22 adulti / €12 bambini da 6 a 12 anni
Prenotazione obbligatoria online CLICCANDO QUI fino ad esaurimento posti (in caso di maltempo la passeggiata sarà annullata).
ore 12:30 – PRANZO
Pranzo con frittura di pesce fresco.
Solo su prenotazione telefonica (anche per asporto).
ore 19:00 – RISI E BISI
Risi e Bisi con il biso di Borso del Grappa.

Mercoledì 11 maggio
ore 20:30COMBAI INCONTRA MARCO TAGLIARO
Chiacchierata e brindisi con il Maestro.

Venerdì 13 maggio
ore 20:00 – IL PRATO E’ SERVITO
Cena con menù a base di erbe selvatiche ed aromatiche.
Solo su prenotazione telefonica (anche per asporto).

Sabato 14 maggio
ore 16.00APERTURA MOSTRA
Con possibilità di degustare il Verdiso accompagnato da prodotti tipici locali.
ore 17:30ESCURSIONE TRA RIVE, BOSCHI E BORGHI ANTICHI
Al termine della passeggiata è possibile cenare presso lo stand.
Durata circa 2.5 h.
Prenotazione obbligatoria online CLICCANDO QUI.
ore 18:30APERIpiazza
Aperitivo con DJ in piazza Brunelli.
ore 20:00 – CENA
Tagliata di manzo in salsa francese e patate fritte.
Solo su prenotazione telefonica.

Domenica 15 maggio
ore 10:00TRA I FILARI CON…
Passeggiata con il viticoltore per scoprire i segreti del vigneto.
Lungo il percorso degustazione in vigna, al termine pranzo con frittura di pesce.
Circa 6 km, durata 2,5 h.
Prenotazione obbligatoria online CLICCANDO QUI.
ore 12:30 – PRANZO
Pranzo con frittura di pesce fresco.
Solo su prenotazione (anche per asporto).

Prenotazione telefonica: dalle 9:00 alle 12:00 – dalle 15:00 alle 19:00. Cell  345 3525320

ORARI DELLA MOSTRA DEL VINO VERDISO
Venerdì dalle 19:00 alle 24:00
Sabato dalle 16:00 alle 24:00
Domenica dalle 11:00 alle 21:00

Alla mostra troverete il vino Verdiso, nelle tipologie tranquillo, frizzante, col fondo, spumante e passito.

VIADebora Donadel
Articolo precedenteCaro Molinetto, quattro secoli di storia del Molinetto della Croda, di Refrontolo e dei suoi abitanti
Articolo successivoSabato 14 maggio si inaugura la 51^ Mostra dei Vini a Refrontolo  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui