Cosa
Categoria
FILTRA PER
Categoria

Cultura e Spettacolo
Eno-Gastronomia
Feste e sagre
Sport Natura


Quando
Questa settimana
Oggi
Martedì 14 Luglio
Domani
Mercoledì 15 Luglio
Weekend
17 Luglio - 19 Luglio
Questa settimana
13 Luglio - 19 Luglio
Prossima settimana
20 Luglio - 26 Luglio
Questo mese
01 Luglio - 31 Luglio
Prossimo mese
01 Agosto - 31 Agosto
Dove
Comune
FILTRA PER
Comune

Cappella Maggiore
Cison di Valmarino
Conegliano
CORDIGNANO
Farra di Soligo
Follina
Fregona
Miane
Moriago della Battaglia
Pieve di Soligo
Refrontolo
Revine Lago
San Pietro di Feletto
Sarmede
Segusino
Sernaglia della Battaglia
Susegana
Tarzo
Valdobbiadene
Vidor
Vittorio Veneto



Blog




07 Maggio 2020 - 07 Settembre 2020
Sport Natura
Sernaglia della Battaglia
Chiesa Parrocchiale di Fontigo

Passeggiata a Fontigo - Le grave del Piave

In seguito all'allentamento delle misure restrittive dovute all'emergenza sanitaria, ora possiamo finalmente camminare all'aria aperta, purché non in gruppo e mantenendo le distanze di sicurezza.

Il Consorzio Pro Loco Quartier del Piave ha riscoperto 21 passeggiate nei Comuni del QdP e Vallata (raccolte nel 2006 con il contributo delle nostre Pro Loco), splendidi itinerari per ammirare il nostro territorio.

PASSEGGIATA A FONTIGO - LE GRAVE DEL PIAVE

Difficoltà: bassa, percorso pianeggiante
Tempo di percorrenza: 
1 ora e 30 circa
Abbigliamento: 
comodo, con scarpe sportive
Periodo consigliato: 
tutto l'anno

La passeggiata inizia dalla chiesa parrocchiale di Fontigo, dedicata a San Nicolò, distrutta durante la Prima Guerra Mondiale e ricostruita dall’arch. Alberto Alpago Novello nel 1921. Percorrendo via Principale si trova il monumento ai Caduti, costruito nel 1925 sulle fondazioni dell’oratorio di San Rocco per ricordare un’imboscata che i soldati tedeschi fecero agli italiani durante la Grande Guerra.

All’interno si possono vedere due statue lignee dei Santi Rocco e Benedetto e un dipinto dell’Addolorata tra disastri bellici. Da qui si percorre via Santa Libera che, in 5 minuti conduce alla chiesetta della Santa, meta di numerosi pellegrinaggi.

Anticamente il capitello era situato in prossimità del fiume Piave e di notte veniva illuminato per indicare agli “zatteri” che arrivavano dalla Val Belluna.

Dalla chiesetta si prende via della Casona per arrivare alle grave del Piave e alle porte dell’Isola dei Morti, luogo sacro alla patria dove il 28 ottobre 1918 si svolse l’azione decisiva della Prima Guerra Mondiale che condusse il 4 novembre a Vittorio Veneto. Lasciata l’entrata all’Isola dei Morti si risale via della Vittoria, per tornare al luogo di partenza.





Aggiungi al calendario


Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok