30 Marzo 2017 - 31 Marzo 2017
Cultura
Pieve di Soligo
Auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo

Siamo noi, Donne

All'Auditorium Battistella Moccia in Piazza Vittorio Emanuele II a Pieve di Soligo (TV):

Rassegna: Siamo Noi, Donne

Tre appuntamenti dedicati alle Donne che raccontano e si raccontano

A partire da venerdì 10 marzo, l’Auditorium “Battistella-Moccia” ospiterà la rassegna : Siamo noi, Donne

che prende il titolo dal primo appuntamento con Evarossella Biolo. Dopo il successo dello scorso anno al Careni, con lo spettacolo Corpo in affitto, l’attrice ci propone ora una lettura-spettacolo che dà voce a diversi personaggi femminili e alle loro vicende con le amiche, gli uomini e da sole davanti allo specchio. Lo sguardo con cui sono interpretati i personaggi è ironico e pieno d’amore; i testi leggeri e intelligenti, di autrici quali Franca Rame, Franca Valeri, Lella Costa, Dorothy Parker che hanno saputo rappresentare la donna in tutte le sue meravigliose sfumature.

Il secondo appuntamento è previsto per giovedì 30 marzo con la presentazione del romanzo La finestra sul mare (Sperling & Kupfer Editore) alla presenza dell’autrice Sabrina Grementieri che, grazie alla conduzione di Claudia Tonin referente regionale dell’Associzione EWWA, ci condurrà nella trama del libro, nel cuore del Salento, con un’intensa storia d’amore, di famiglia e di rinascita che porta con sé tutto il sapore e la magia del Sud.

Venerdì 31 marzo chiude la rassegna Chiara Moscardelli con il suo libro dallo stile fresco e umoristico Volevo solo andare a letto presto (Giunti Editore). La serata, condotta da Naike Viviani, ci farà ridere e sorridere delle vicende di Agata Trambusti (il nome un programma!), protagonista del libro e vero paradigma di tante donne che conosciamo.

La rassegna è organizzata dai Comuni di Pieve di Soligo e di Refrontolo in collaborazione con la Libreria La Pieve e l’Associazione

EWWA.

Ingresso libero e gratuito

www.pievecultura.it

Calendario

Venerdì 10 marzo 2017 ore 21.00

Siamo noi, donne lettura-spettacolo con Evarossella Biolo che dà voce a diversi personaggi femminili

Giovedì 30 marzo 2017 ore 21.00

Presentazione del libro La finestra sul mare alla presenza dell’autrice Sabrina Grementieri - Presenta Claudia Tonin

Venerdì 31 marzo 2017 ore 21.00

Presentazione del libro Volevo solo andare a letto presto alla presenza dell’autrice Chiara Moscardelli - Presenta Naike Viviani

Biografia Evarossella Biolo, Laureata in Sc. dell'Educazione e Dottoressa in Scienze Storiche specializzata in ricerche su teatro e territorio. Attrice professionista e formatrice teatrale. Nell'ambito del teatro si è formata principalmente con Eugenio Allegri, Carlos Alsina, Enrico Bonavera, Cristina Pezzoli sul lavoro d'attore. Ha approfondito per diversi anni il personaggio clownesco con alcuni insegnanti della scuola francese di stampo lecoquiano tra cui Giovanni Fusetti, Paola Coletto, Ted Kaijser. Ha costantemente lavorato sul corpo approfondendone le possibilità espressive con la danza di Carolin Carson, attraverso il teatro-danza e il canto con la compagnia il Balletto Civile diretto da Michela Lucenti e, negli ultimi anni, con il danzatore butoh Atsushi Takenouchi. Ha approfondito il lavoro sul racconto e sulla scrittura con Laura Curino, Roberto Anglisani ma soprattutto con Ascanio Celestini e Giuliana Musso, due artisti che uniscono ricerca e teatro, seguendoli e studiando anche da un punto di vista accademico il loro approccio. Collabora con l'Università di Padova (Dipartimento di Geografia): l'ambito di ricerca è il teatro e le relazioni con il territorio. Fa parte di Manonuda Teatro. Manonuda Teatro è un contenitore nel quale sviluppano i propri progetti, in costante dialogo e confronto ma in autonomia, il danzatore e formatore Alberto Cacopardi e l'attore e formatore Mirco Trevisan. Da tre anni collabora con La Piccionaia-I Carrara al progetto di compagnia giovane La Piccionaia-Tradimenti, con la quale produce spettacoli sia come attrice sia come ideazione e regia.

Biografia di Sabrina Grementieri Nata a Imola, diplomata in Lingue e laureata in Scienze Politiche a indirizzo internazionale, ha studiato per un anno in Germania, dove è tornata successivamente per preparare la tesi sul campo di concentramento di Buchenwald e il suo rapporto con Weimar, la città di Goethe. Ama viaggiare e ha lasciato piccoli pezzetti di cuore in Canada, Scozia, Spagna e in quasi tutti i luoghi che ha visitato. Ma il suo grande amore resta l'Italia, Paese dove vive e che ama celebrare nei suoi libri. Ha pubblicato cinque romanzi, ambientati in diverse regioni del Belpaese: dalla Sicilia al Tirolo, dal Salento alla Toscana. Moglie e mamma di due cuccioli d'uomo, è estremamente curiosa e ha mille passioni, tra cui la fotografia e lo sport. Quelle però a cui dedica la maggior parte del tempo, oltre ai viaggi, sono la scrittura e la lettura.

Biografia di Chiara Moscardelli Romana, quarant’anni, è capo ufficio stampa dell’editore Garzanti. Vive a Milano. Il suo romanzo d’esordio, Volevo essere una gattamorta (Einaudi Stile Libero Extra, 2011), ha ottenuto un notevole successo di pubblico ed è oggetto di un piccolo culto soprattutto tra i lettori della rete. Con il suo secondo romanzo, La vita non è un film (ma a volte ci somiglia) (Einaudi Stile Libero Extra, 2013), amatissimo dai suoi lettori, ha introdotto la suspense in una trama da commedia romantica e ha unito così il nero al rosa, pioniera in Italia. Il suo terzo romanzo, che si è aggiudicato in un’asta la Giunti, è uscito con il titolo Quando meno te lo aspetti a giugno 2015 e ha venduto finora più di 25.000 copie. Il suo ultimo romanzo, Volevo solo andare a letto presto,





Aggiungi al calendario


Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok