Blog




29 Apr 2020

Restiamo in casa...a cucinare! Un secondo gustoso!

Il coniglio e la salsa peverada: la tradizione veneta.


CONIGLIO ARROSTO IN SALSA PEVERADA

 

Ingredienti:

  • un coniglio a pezzi e ben lavato
  • poca farina 00
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di rosmarino
  • 5 foglie salvia
  • qualche fetta di sopressa
  • aceto di vino bianco
  • brodo di carne
  • succo di limone
  • olio extravergine, sale e pepe




Preparazione

 

Lavare i tocchi del coniglio con acqua e aceto bianco, lasciarlo scolare. Infarinare e rosolare nel fondo di aglio, cipolla, salvia e rosmarino.

Ad avvenuta rosolatura, bagnare con il vino e far evaporare.
Successivamente aggiungere il fegato spezzettato dell’animale, rimestando delicatamente il tutto.
Le interiora serviranno da ingrediente base per la salsa.

Adagiare il coniglio e le frattaglie in una placca, ultimando la cottura come un arrosto generico e bagnandolo durante la cottura con il brodo per ammorbidire il tutto.

Alla fine, separare il fegato dalla carne e tritarlo con la sopressa. Se manca il salume descritto può essere utilizzato del salame. Dopo aver tritato al coltello frattaglie e sopressa, addizionare il succo di limone filtrato, abbondante pepe e (solo se piace) qualche filetto d’acciuga.
Lasciare sul fuoco un paio di minuti accomodando di sale.

Servire il coniglio sul piatto accompagnato da una generosa cucchiaiata di salsa peverada.





Proponiamo inoltre la ricetta della salsa peverada che può essere usata per guarnire altri arrosti gustosi.

SALSA PEVERADA

Ingredienti

  • 400 grammi fegatinidi pollo
  • 200 grammi soppressa veneta
  • 3 filetti di acciuga
  • spicchi di aglio
  • 1/2 cipolla tritata
  • ciuffo di prezzemolo
  • 1 limone solo il succo
  • aceto biancodi ottima marca
  • olio d’olivaextra vergine
  • pepe
  • sale




Preparazione:

Fare un bel trito con filetti di acciuga, fegatini di pollo, il prezzemolo, scorza di limone, un spicchio d’aglio, la soppressa ed alla fine l’aggiunta del pan grattato.

In una pentola far soffriggere uno spicchio d’aglio con olio d’oliva e se piace del trito di cipolla; appena l’aglio sarà dorato, toglierlo e aggiungere l’impasto tritato, salato e pepato.

Rosolare bene e bagnare con un po’ di brodo oppure eventualmente con il sugo della carne che poi verrà servita; cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti poi bagnare con aceto e succo di limone.

Ultimare la cottura per altri 5/10 minuti circa.





Vini consigliati: Cabernet e Merlot.







Ritorna al blog


Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok