Blog




08 Lug 2020

Le colline dell'Unesco - 8

Ripercorriamo insieme il lungo processo di canditatura delle colline del prosecco a Patrimonio Unesco


La proclamazione a patrimonio dell’umanità delle colline del Prosecco Conegliano Valdobbiadene ha compiuto, giusto ieri, un anno!

Risale al 2008 la presentazione del progetto di candidatura a Patrimonio dell’Umanità UNESCO per volontà del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG.

Nel 2009, con la delibera dalla Giunta Regionale, viene avviato il processo di candidatura dando il via ufficiale al lungo iter (10 anni!) del quale ripercorriamo insieme le tappe principali.





Nel 2010 inizia formalmente il percorso di candidatura con l’iscrizione del sito nella Tentative List del Ministero dei Beni Culturali.

Nel 2014 viene costituita l’Associazione Temporanea di Scopo “Colline di Conegliano Valdobbiadene Patrimonio dell’Umanità”.

Nel 2016 viene firmato un protocollo d’intesa tra la regione del Veneto e ventotto comuni al fine di sperimentare una disciplina urbanistica comune per la valorizzazione, tutela e salvaguardia del sito.





Nel 2017 la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO approva la candidatura e viene ufficialmente avviato l’iter di valutazione del sito.

Nel 2018 la 42° Assemblea Unesco esprime un parere “referral” (rinvio) con la richiesta di modifica e integrazione del dossier, per poi ridiscutere l’iscrizione nell’assemblea del 2019.

Tutto ciò nonostante la valutazione di apertura fosse di NOT INSCRIBE, proposta da ICOMOS (organismo non governativo e consultivo).

C’è da dire che, durante l’esposizione del report valutativo da parte di ICOMOS, tra gli elementi positivi emersi dalle loro analisi, è stata evidenziata la buona conservazione e gestione del sito candidato ed è stata presentata una proposta di INSCRIBE (quindi iscrizione del sito come Patrimonio Unesco), che è stata votata a favore da dodici Stati membri, ma senza raggiungere il numero dei quattordici voti necessari all’approvazione: a un passo dal riconoscimento!





Nel 2019 durante la 43° assemblea UNESCO a Baku, con delibera unanime dei ventuno Stati membri del Comitato, le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene vengono iscritte ufficialmente nella World Heritage List.

Si tratta del 55° sito italiano Unesco e del 10° sito al mondo iscritto alla categoria di “paesaggio culturale”.

La proclamazione con delibera unanime è la conferma dell'alta qualità della candidatura italiana.











Ritorna al blog


Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok