Ritorna Artigianato Vivo a Cison di Valmarino

2
Chissà se avrebbero mai potuto immaginare, nel 1980, anno della prima edizione, che sarebbero arrivati fin qui? Riuscendo a superare un anno di stop...

I luoghi zanzottiani – Seconda raccolta

0
Eccoci a un nuovo appuntamento con una raccolta di tre articoli della nostra rubrica dedicata al centenario del poeta Andrea Zanzotto. Follina. Il poeta...

I tradizionali festeggiamenti di Santa Margherita a Refrontolo

0
Si sa, le risorse di una Pro Loco sono infinite. Del resto quella di Refrontolo è stata duramente messa alla prova negli anni e...

Domenica 11 luglio: Giornata Nazionale delle Pro Loco tra le Colline...

0
Quest’anno l’Unione Nazionale delle Pro Loco ha omaggiato le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene dedicando loro la “Tessera unica del socio Pro...

Tra le più note delle Colline del Prosecco: San Gallo a...

0
Anche se la tradizione vuole che la chiesetta di San Gallo sia stata costruita da frate Egidio di Lombardia intorno al 1430, in realtà...

RICORDO DI PAOLA PIGNI, LEGGENDA DELLO SPORT ITALIANO

0
La mezzofondista italiana, recentemente scomparsa, ha gareggiato anche a Pieve di Soligo quando, negli anni settanta, furono qui organizzati i campionati italiani di corsa...

L’ISOLA DEI MORTI A MORIAGO DELLA BATTAGLIA: UN’OASI DI PACE E...

0
Un luogo che è monumento ai caduti della Grande Guerra ma anche parco di quiete e serenità L’Isola dei Morti è un piccolo lembo di...

Passeggiare tra storia e colline a Rua di Feletto

0
Sono rimaste quattro celle, delle quattordici esistenti, ma sono di certo, quelle casette tutte uguali che si scorgono dalla strada, gli elementi che sollecitano...

Follina, l’acqua, la lana, l’abbazia e la sagra di Pentecoste

0
I monaci cistercensi chiamavano l’abbazia “Santa Maria della Fulina in Sanavalle”. Fulina (poi divenuto Follina) è il nome del fiume che attraversa il paese, nome...

I mamai e altre meraviglie del Quartier del Piave

0
I mamai sono forse le piante più care agli abitanti di Moriago. La Stipa pennata, questo il vero nome della pianta, cresce rigogliosa, soprattutto nelle...

La Claudia Augusta Altinate e le ipotesi del suo tracciato

0
Chi di voi non conosce Praderadego e la sua storia? Il valico di Praderadego (Follina, 910 metri) mette in comunicazione la Vallata con la Valbelluna. Molti...

Quando i migranti erano i nostri nonni

0
Il Grande Esodo La prima ondata migratoria vissuta dai paesi del Quartier del Piave iniziò intorno al 1870. Alla base di quel flusso migratorio, chiamato il...

I LUOGHI ZANZOTTIANI, I PRIMI PASSI NELLE AMBIENTAZIONI DEL POETA ANDREA...

0
La prima raccolta degli articoli finora pubblicati sui luoghi del poeta, a cura di Enrico Dall'Anese In questo 2021 si celebra con molte iniziative...

I LAGHI DELLA VALLATA COMUNEMENTE CHIAMATI “DI REVINE”: TESORI DA PRESERVARE...

0
L’area dei laghi fa parte di un Sito di Importanza Comunitaria cioè una zona naturale protetta per la conservazione e la protezione della biodiversità...

IL SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE E LE PANDEMIE

0
La storia dell’ex convento di Colbertaldo è legata a doppio filo con quella della peste nera e del colera La fondazione del santuario della Madonna...

DA CONEGLIANO A VIDOR TRA DETTI, FILASTROCCHE E BLASONI POPOLARI

1
Un viaggio particolare dal Monticano al Piave Conegliano, considerata confine e capitale, insieme a Valdobbiadene, delle colline del prosecco Patrimonio Unesco, è una cittadina ricca...

UN VIAGGIO TRA I BLASONI POPOLARI DA REVINE A VALDOBBIADENE

0
I luoghi incantati della vallata e i suoi abitanti. La prossima settimana faremo un viaggio simile e speculare da Conegliano a Vidor Partiamo per questo...

I PRIMI PASSI DELLA TECNOLOGIA NELL’ALTA MARCA TREVIGIANA

0
Luce, poste, telefono e trasporti nel Quartier del Piave del 1900 Siamo ormai abituati a vivere con le nuove tecnologie tanto da darle sempre per...

Il passo Barche e il Signor da Vidor, storia del guado...

1
Una filastrocca che nasconde una storia di secoli O Signor da Vidor ciolé la barca e vegnéme a cior, che quel da Zian l'é n poro...

Toti dal Monte, una donna speciale

0
Non solo un’icona della lirica ma artista poliedrica e donna dai mille interessi “L’era ‘n dì de jenaro, de solesel, no parèa gnanca fret-tu era ti che...