Un’altra fiera secolare della provincia di Treviso è la tradizionale Fiera Franca del Rosario di Segusino. Giunta alla 116 ° edizione, quest’anno la Pro Loco Segusino si è adoperata per organizzare una manifestazione in linea con le disposizioni anti-Covid ma che mantenesse la tradizione.

Erano i primi anni del 1900 quando nacque la fiera, allora una necessità per gli abitanti di Segusino: era un momento d’incontro, alla fine dell’anno agricolo, durante il quale si radunavano i capi di bestiame allevato nelle stalle delle famiglie durante l’anno, per essere venduti o scambiati in cambio di altre merci.

Con l’avvento dell’industria, la fiera perse importanza ma sopravvisse grazie agli allevatori rimasti. All’inizio degli anni 2000 fu proprio la Pro Loco, affiancata dall’amministrazione comunale, dalle altre associazioni segusinesi e, naturalmente dagli allevatori, a far rivivere la fiera agli antichi splendori.

L’intento è stato quello di fare di questa manifestazione una specie di cartolina identitaria del territorio e di mantenere intatto l’antico spirito della manifestazione: gli animali sono sempre stati protagonisti. Le mucche oltre a sfilare e ad essere esposte partecipavano a un vero e proprio concorso durante il quale veniva dato loro un voto in base alla stazza, al colore e alla postura. Molto seguita e amata anche la rassegna dei muli del Piave, animali tanto amati quanto preziosi nelle attività dei paesi montani e la seguitissima mostra cinofila.

Negli ultimi anni la fiera si è svolta nel centro sportivo di Segusino, un ampio spazio che ospitava sia l’esposizione degli animali che quella dei prodotti del territorio, alimentari e artigianali.

Infatti l’evoluzione della fiera è andata proprio nella direzione della valorizzazione dei prodotti di Segusino e del territorio circostante. Il prodotto trainante è senz’altro il formaggio (a marchio depositato) chiamato s-cèch, una specialità casearia segusinese di origini ormai antiche e dal gusto semplice. Talmente caratteristico del paese da diventare anche il blasone con il quale vengono denominati gli abitanti di Segusino, i s-cèch da Segusin!

E il cibo sarà proprio il fulcro di questa edizione rivisitata, denominata Scortivando: un vero e proprio percorso eno-gastronomico che si snoderà tra le vie del paese.

17 assaggi gastronomici abbinate a 11 birre speciali, il giro degustazioni si fa a piedi e parte dagli impianti sportivi di Segusino dove si può parcheggiare l’auto negli appositi parcheggi, e ritirare la card che dà diritto agli assaggi lungo il percorso: il giro a piedi senza soste dura circa due ore, ipotizzando una sosta di circa dieci minuti per ogni punto, il giro dura circa quattro, cinque ore.

La novità assoluta di questa edizione sarà il tartufo nero di Segusino!

Fra i piatti da segnalare: Gnocchi S-cech salsiccia e tartufo, al ragù, burro e salvia e all’amatriciana, trippa, braciola e salsiccia con polenta e ovviamente l’immancabile formaggio S-cech alla piastra!

Ecco il menù completo di Scortivando 2021!

Ma secondo voi la Pro Loco Segusino poteva fermarsi a questo? No, ovviamente. E così, a mano a mano che le misure di contenimento della pandemia si attenuavano loro hanno costruito un programma che non ha nulla da invidiare alle scorse edizioni: ci saranno esibizioni, concerti, spettacoli, raduni, trail di nordic walking…

Ecco il programma completo:

Ore 08.30 Apertura 116^ Fiera Franca del Rosario, mostra mercato, prodotti tipici, esposizioni hobbisti con oltre 100 stand


ore 09.00 Partenza Corsa podistica TRAIL

ore 09.00 Partenza giro NORDIC WALKING – Iscrizioni entro venerdi 29 ottobre 2021

Sulle Grave del Piave e borghi di Segusino – Manifestazione podistica non competitiva di km 8 – 14° Trail – 7° Nordic Walking


ore 09.45 Apertura giro enogastronomico SCORTIVANDO


ore 10.00 7° TRACTOR RADUNO d’epoca e agricoli

ore 10.30 Sfilata dei dei trattori per le vie di Segusino


ore 11.00 Esibizione sheepdog presso il parco giochi
ore 11.30 Concerto Banda Municipale
ore 11.45 Benedizione dei trattori e macchine agricole
ore 12.30 SPIEDO da asporto
a cura del Gruppo Alpini
INFO E PRENOTAZIONI TEL 340 6285209
ore 14.30 Trucca bimbi e animazione in Corte Finandri
ore 14.30 Esibizione sheepdog presso il parco giochi
ore 16.00 Esibizione sheepdog presso il parco giochi
ore 16.00 Chiusura giro enogastronomico SCORTIVANDO
ore 17.30 Spettacolo di arti circensi in Corte Finandri


ore 17.30 Intrattenimento enogastronomico
con squisito Segusin in Corte Finandri
ore 19.00 Chiusura stand espositivi
ore 21.00 Chiusura 116^ Fiera Franca del Rosario 2021

In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata a domenica 7 novembre, in ogni caso seguite la pagina Facebook della Pro Loco Segusino per tutte le news legate all’evento!

VIADebora Donadel
Articolo precedenteTovena, tra misteri, leggende, storia e la Secolare Fiera Franca
Articolo successivoGli itinerari della memoria della Grande Guerra nell’Alta Marca Trevigiana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui